AVERSA ALLE ELEZIONI. AAA Cercasi candidati. La città invasa da manifesti con tanto di numero di telefono e…

AVERSA – (Christian de Angelis) AAA. Cercasi candidati, come riporta il manifesto politico di una lista civica. In questi giorni la città normanna è stata letteralmente tappezzata da una miriade di manifesti elettorali riconducibili alla lista civica “Il futuro per il nostro territorio“.

Una serie di slogan, tutto sommato ordinari, del tipo “Vogliamo un sindaco che guardi l’interesse della nostra città“, oppure “I cittadini vogliono una città  pulita,disinfettata e con il verde curato“, o “L’amministrazione che va a governo non pensi alle poltrone ed ai propri interessi,ma il bene della città“, ed infine la scritta “Si cercano candidati info, il numero di cellulare ed il nome Enzo.

Così ci siamo incuriositi e abbiamo scoperto che dietro a questa iniziativa c’è un giovane, tale Nicola Palmese ed il fratello Enzo. E da qui si capisce che non ci troviamo di fronte, al di la della forma espressiva scelta per la propaganda, ad una grande novità visto che Nicola Palmese e il fratello Enzo, già in passato sono scesi in campo, con il primo candidato sindaco.

Fino ad oggi, le cose, al di la della buona volontà mostrata, non sono andate granchè bene per la famiglia Palmese, rimasta sempre lontana dal quorum minimo per ottenere almeno l’elezione del candidato sindaco in consiglio comunale.

L’aspetto innovativo dell’iniziativa dei Palmese è rappresentato dall’annuncio che dei manifesti rappresenta l’appendice: “Cercasi candidati“. Insomma, stando così le cose, non è che le prospettive elettorali sembrano incoraggianti per i due intraprendenti fratelli.

Per quanto riguarda il programma, questo ricalca un poco l’ordinarietà degli slogan, ma tutto sommato non è migliore, nè peggiore di tanti altri programmi messi lì sulla carta, giusto per far vedere che uno ce l’ha.

Siccome essere giornalisti significa possedere una curiosità atavica, naturale, abbiamo contattato il numero di cellulare indicato dal manifesto e abbiamo appreso che non ci sono originali incombenze, se non quella del documento di riconoscimento, della presentazione del certificato penale, non sappiamo se anche quella del casellario giudiziario. In più ogni candidato deve contribuire a rendere regolare la presentazione della lista, portando in dote, 24 firme.

Al telefono ci è stato anche spiegato, da uno che evidentemente conosce le serie aritmetiche storiche delle precedenti elezioni, che per avere una chance di elezione in questa lista, occorre raggiungere quantomeno, le 400 preferenze personali.