MARCIANISE. Il bando del Ministero per “Cineperiferie” è scaduto il 18 e la vicesindaca Letizia l’ha pubblicato il 17

29 Maggio 2018 - 13:11

MARCIANISE – Non la si può buttare nemmeno a barzelletta, perchè si tratta di un bando di concorso culturalmente significativo elaborato dal Mibact, al quale il Comune di Marcianise con l’assessore Letizia (a proposito, a settembre si rivota, magari si ricandida per battere l’ormai mitico record dell’8%) ha aderito.

Aderendovi, però, non ha dato la possibilità di venire a conoscenza di questo finanziamento offerto dal governo ad un eventuale marcianisano interessato al bando, ovvero ad un’associazione culturale o a altri enti di diritto privato.

Si dirà: il sito del Mibact era a disposizione. Ma quale atto più significativo per un Comune che vi aderisce di quello di un’ampia e dilatata informazione, fornita anche magari attraverso l’ausilio di comunicati stampa?

E

invece il Comune ha reso pubblico il bando del Mibact il 17 maggio, in vista della scadenza del 18 maggio.

Poi vedremo chi ha partecipato tra le associazioni marcianisane o se il Comune partecipa da sè introitando risorse per organizzare una rassegna cinematografica nelle periferie.

Solo

allora potremo dare una chiave di lettura di questa ritardatissima pubblicazione. Solo dabbenaggine amministrativa dell’assessore o l’oscuramento del bando è servito a creare la certezza di una condizione di partecipazione già definita a monte?

 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL Bando