CASERTA Fratelli d’Italia in campo contro il turismo “mordi e fuggi”. Santonastaso: è il momento di invertire la rotta

18 Novembre 2022 - 17:18

Il capogruppo di Fdi in consiglio comunale annuncia le iniziative del partito: “Gireremo per la città, parleremo con gli operatori del settore. Non sarà semplicemente uno spot. E’ necessario pianificare insieme una città che
nel prossimo futuro esprima al massimo le sue enormi potenzialità”.

CASERTA Caserta e il turismo, da sempre un connubio difficile, se non fosse per quello “mordi e fuggi” che vede migliaia di persone visitare la Reggia per poi “scappar via”.

Chi oggi si interroga sul tema è il capogruppo di Fratelli d’Italia al Comune di Caserta, Paolo Santonastaso. “Nella nostra amata città – spiega – viviamo poco di turismo nonostante la presenza della Reggia, tra i 5 luoghi più
visitati

d’Italia, a pochi passi dal centro cittadino. Per non parlare delle altre bellezze presenti, come il Belvedere di San Leucio, il Borgo di Casertavecchia, solo per indicarne alcune, ma la lista è lunga. Perché Caserta è così poco attrattiva? Quali sono le ragioni del turismo mordi e fuggi? Quante volte l’abbiamo pensato!”.
Santonastaso
non solo si interroga sulla questione, ma sia lui che tutto il partito cittadino di Fratelli d’Italia, passano dalle parole ai fatti.

“Tra le tante interrogazioni da me presentate – continua il capogruppo – in questo primo anno di consiliatura, ho chiesto quali fossero le iniziative intraprese. Risposta? “Nessuna, vedremo, faremo”. Da quest’Amministrazione, in continuità dal lontano 2016, sempre e solo annunci pubblicitari, puntualmente disattesi, per dei temi, come il turismo, che evidentemente sono considerati poco importanti. Eppure basterebbe poco per invertire la rotta. E non è sempre una questione di “essere in dissesto o meno”, basti guardare non troppo lontano ad altri Comuni campani, che nonostante vivano la nostra stessa situazione finanziaria, stanno facendo del turismo il volano per una crescita esponenziale. Come? Programmazione e organizzazione le parole chiavi”.
“Pertanto, insieme alla comunità politica casertana del mio partito, abbiamo deciso di affrontare la tematica
partendo dai cittadini. Gireremo per la città, parleremo con gli operatori del settore, con i commercianti, ma anche con le varie associazioni ed i turisti. Non sarà semplicemente uno spot, non durerà un giorno, il tempo di una foto, ma il tempo che serve al fine di captare quante più informazioni possibili, così da analizzare i dati raccolti in un incontro finale con gli esperti del settore, portando in superficie le criticità al fine di trovare le soluzioni adeguate.
Abbiamo già vari progetti sul tavolo, ma è necessario pianificare insieme, con dati alla mano, una città che
nel prossimo futuro esprima al massimo le enormi potenzialità ad oggi completamente inespresse”.