<

CORONAVIRUS. Mattarella nomina i ‘Cavalieri al merito’. C’è anche il coraggio e l’orgoglio del “nostro” Francesco Pepe

3 Giugno 2020 - 08:16

Si sono distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza sanitaria

CAIAZZO – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica un gruppo di cittadini “che si sono distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus. Ad annunciarlo un comunicato del Quirinale che elenca tutte le persone che hanno ricevuto l’onorificenza.

Nel  nostro territorio, il nostro orgoglio è rappresentato da Francesco Pepe, quando ha dovuto chiudere il suo ristorante a Caiazzo di Caserta ha preparare pizze e biscotti per i poveri e gli anziani in difficolta’, organizzando una raccolta fondi per l’ospedale di Caserta.

Qui di seguito l’elenco degli altri insigniti:

Emanuele Tiritiello, studente dell’istituto Paolo Frisi di Milano. Con il padre e il nonno hanno cucinato gratuitamente per i medici e gli infermieri dell’ospedale Sacco.  Irene Coppola ha realizzato, a sue spese, migliaia di mascherine. Ha aiutato una associazione per sordi inventando una mascherina trasparente per leggere il labiale. Alessandro Bellantoni con il proprio taxi ha fatto una corsa gratis di 1.300 km per portare da Vibo Valentia all’ospedale Bambin Gesu’ di Roma una bambina di tre anni per un controllo oncologico. Mahmoud Lufti Ghuniem, in Italia dal 2012, fa il rider. Si e’ presentato alla Croce Rossa di Torino con uno stock di mille mascherine acquistate di tasca sua. Daniele La Spina in rappresentanza dei giovani di Grugliasco al servizio della citta’ di Torino che hanno portato prodotti di prima necessita’ a chi ne ha bisogno, in particolare agli anziani soli. Giacomo Pigni, volontario dell’Auser Ticino-Olona ha coinvolto una ventina di studenti che hanno iniziato a fare chiamate di ascolto per dare compagnia alle persone sole.