<

MONDRAGONE. Scuole pronte alla riapertura, ma i genitori non ci stanno: “La salute prima di ogni cosa”

13 Gennaio 2021 - 20:51

MONDRAGONE (Maria Assunta Cavallo) – Genitori sul piede di guerra dopo il comunicato del Sindaco Virgilio Pacifico che visto l’Alto numero dei contagiati, e dopo un incontro avvenuto domenica 10 gennaio 2021 con il Comitato Tecnico Scientifico Covid, unitamente al Direttore Sanitario del DS n° 23, ha deciso di far slittare di una settimana, l’apertura delle attività didattiche in presenza. Ma le mamme non ci stanno e attraverso una mail inviata questa mattina al Primo cittadino, hanno chiesto di prolungare la chiusura delle scuole fino ad inizio febbraio. Ecco il testo integrale del messaggio:

Gentile Sig. Sindaco, siamo un gruppo di mamme che si è unito per il bene di tutti, nel nostro paese.

Vi scriviamo perché vorremmo che Voi ci aiutaste, nel prolungare la dad. Non troviamo giusto un ritorno alla didattica in presenza proprio all’inizio della terza ondata, e dai dati pervenuti dall’ASL del nostro paese, abbiamo solo la certezza di quello che affermiamo, quindi non sono paranoie di mamme troppo apprensive. A nessuno di noi piace la didattica a distanza, ma in questo anno scolastico funziona bene, sappiamo bene che niente potrà sostituire la didattica in presenza, nessuno più di noi vorrebbe che i propri figli tornassero alla normalità! Ma purtroppo in un’emergenza pandemica, riteniamo che prima di tutto si debba garantire il diritto alla salute. Noi chiediamo che venga rimandata l’apertura almeno ad inizio febbraio, ed aspettare la valutazione del 25 gennaio, come affermato dal Presidente De Luca. La situazione è fuori controllo non solo da noi, ma è stato affermato anche da altri politici italiani. Certe che prenderete in considerazione le nostre richieste, Vi salutiamo cordialmente.