Un milione e 300mila euro spariti dal Consorzio Eco4. TUTTI ASSOLTI

CASAL DI PRINCIPE – Assolti perché il fatto non sussiste. E’ questa la sentenza pronunciata dalla seconda sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di imprenditori e funzionari del Consorzio Eco4 che finirono alla sbarra con l’accusa di peculato. Secondo l’accusa, Sergio Orsi, di Casal di Principe, suo figlio Adolfo Orsi, Flora Orsi; Michele Ragucci, amministratore delegato del consorzio Eco4; Giovanni Di Rosa, addetto alla contabilità di Eco4; Pasquale De Matteo, di Santa Maria Capua Vetere, addetto alla contabilità di Eco4; Antonio Diana, di Casal di Principe, responsabile dell’Ufficio Automezzi della Eco4, si sarebbero appropriati di circa 1 milione e 300mila euro di proprietà della Eco4 attraverso la ricognizione del credito vantato dalla Flora Ambiente nei confronti del consorzio dei rifiuti. Il collegio giudicante ha accolto la tesi degli avvocati difensori, assolvendo tutti.