Oggi la prima parte del video, domani la seconda

30 Marzo 2018 - 00:00

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO (Interviste, riprese e montaggio a cura di Luigi V. Repola)

 

CASERTA –Dal 1966 ad oggi l’Iacp non ha ma fatto una sola manutenzione di questi palazzi“. Il racconto davanti alla nostra telecamera è di una donna che nel rione Vanvitelli, in via Collecini, ci abita da ben 52 anni. Oggi vivere in quelle case è pericoloso per la salute. E non ci vuole molto a capirlo. 

Sollecitati dalla lettera di un residente, che pubblichiamo in calce a questa breve presentazione, abbiamo voluto affidare il racconto all’immediatezza delle immagini, perchè queste cose, soprattutto quando si tratta di denunce reali e non di romanzi, è meglio vederle che leggerle.

Preg.ma

redazione CASERTACE, sono un assiduo vostro lettore, conoscendo la Vs. solerzia nelle problematiche dei cittadini,  Vi segnalo lo stato di degrado in cui versa la palazzina B ad iniziare dai porticati di inizio della scala A in Via Collecini dal n° 12 in poi nel Rione Vanvitelli in Caserta: sotto i porticati, vicino al colonnato le lamiere che coprono i tubi di scarico degli appartamenti, rotte e arrugginite , e nei vuoti si sono insediati colombi, che come sappiamo con i loro escrementi sono portatori di malattie, grondaie che perdono e stanno danneggiando scala e appartamenti, vetri rotti del portoncino di ingresso, impianto elettrico con fili volanti, al limite della sicurezza,  tutto ciò è un pericolo, soprattutto dei bambini, ecc. ecc.. Nonostante una riunione condominiale con un rappresentante dell’IACP di Caserta del 24/1/2017, durante la quale sono stati segnalati questi inconvenienti e di pericolo, ci fu la promessa di comunicazione  per i lavori da fare , ci sono state  varie segnalazioni dei condomini,  ma nulla è stato fatto. Da tenere presente che l’IACP di Caserta è maggiore proprietario degli appartamenti di questa palazzina, per cui compete ad esso prendere la decisione degli interventi urgenti da fare. Io ho una sorella in questa scala, in precario stato di salute, proprietaria di un appartamento, che ultimamente ha  segnalato i danni che sta  subendo e  lo stato di pericolo e degrado di tutta la scala, fino ad oggi, non una risposta né un sopralluogo“.