Al Mugello Festante sfiora la quinta posizione

25 Ottobre 2022 - 17:06

L’ultima gara del Porsche Carrera Cup ha visto Aldo Festante, competere tra i primi cinque piloti in Gara 2, a seguito di ben sette posizioni conquistate 

CAPUA – L’ultima manche del Porsche Carrera Cup si è tenuta dal 22 al 23 Ottobre, sul Mugello Circuit. 
Un weekend particolarmente combattuto che ha richiesto l’intervento di diverse safety car durante le gare. La manche toscana è iniziata con delle qualifiche che non hanno soddisfatto il pilota di Capua, relegato in una poco gratificante quattordicesima posizione.
Allo spegnersi del semaforo, quindi, Festante è scattato dalla settima fila, con tutte le intenzioni di recuperare posizioni in gara. 
La

competizione è stata dura e senza esclusione di colpi; dopo pochi minuti, infatti, un contatto tra due piloti ha compromesso le possibilità di un recupero migliore, consentendo ad Aldo di recuperare solo 2 posizioni sotto la bandiera a scacchi.
In Gara 2 il pilota di Capua ha invece potuto prodursi in una performance di ben altro spessore. Partito in sesta fila, però, Aldo ha visto l’interruzione della gara a causa dell’esposizione della bandiera rossa, causata da un contatto, per fortuna senza conseguenze, che ha richiesto l’intervento in pista dei commissari sportivi, chiamati a rimuovere le vetture incidentate.
I
piloti quindi, sono ripartiti dietro alla safety car: Aldo Festante, deciso a migliorare la performance di Gara 1, si è lanciato in una rimonta eccezionale a suon di giri veloci.
Il giovane pilota capuano ha recuperato posizione su posizione, sino a quando, nel tentativo di superare Jorge Lorenzo, i due piloti sono giunti a contatto con lo spagnolo finito inopinatamente in ghiaia.
La gara è stata quindi di nuovo interrotta dall’entrata in pista della safety car, resa necessaria dalla posizione pericolosa in cui si è trovato Lorenzo, fermo a bordo pista. Aldo, riuscirà comunque a chiudere la corsa al quinto posto, sino alla comunicazione da parte della direzione gara che, giudicandolo responsabile del contatto con Lorenzo lo ha retrocesso al ventesimo posto. 
Rimane quindi l’amaro in bocca per un Weekend che è andato via via crescendo e che sarebbe potuto culminare in un bel quinto posto.

“ Era l’ultimo weekend e abbiamo lavorato molto duramente. Non è iniziato nel migliore dei modi con qualifiche non in linea con le nostre aspettative, ma durante le due gare eravamo competitivi. Purtroppo la top 5 di domenica ci è stata tolta dai giudici di gara, con molto disappunto. Non ci resta che concentrarci sul 2023 .“