ESCLUSIVA. Camorra, truffe e false vendite immobiliari. Ci sono altri 16 indagati. Tutti I NOMI, compresi i casertani

16 Settembre 2020 - 21:38

CASERTA – Con il passare delle ore, emergono nuovi dettagli sull’operazione della Polizia di Stato che ha portato stamattina, a conclusione di un’indagine della Dda di Roma di 11 persone accusate, a vario titolo di aver messo insieme un sistema di stabile riciclaggio del danaro proveniente da attività della malavita organizzata.

Oggi pomeriggio abbiamo estrapolato dagli 11 nomi, che comunque abbiamo già pubblicato, le figure di Pasquale Pirolo che a questo punto non è che dobbiamo ancora presentare ai nostri lettori, del maresciallo dei carabinieri Michele Carfora Lettieri e del colonnello dell’arma Alessandro Sessa, coinvolto in questa vicenda per fatti relativi al periodo in cui comandava la Compagnia di Latina. Scorrendo l’elenco delle persone indagate ci siamo imbattuti anche in Gaetano Del Vecchio anche lui una vecchia conoscenza della criminalità della provincia di Caserta e solito sodale di Pasquale Pirolo. Facciamo un pò di ordine: le persone colpite da provvedimento di custodia cautelare sono, come si diceva, 11, ma a finire sul registro degli indagati sono stati in 27. Ciò significa che 16 persone sono rimaste a piede libero, ma potrebbero, in futuro rischiare il rinvio a giudizio al pari degli 11 colpiti da provvedimento di limitazione della libertà personale. Si tratta di Luciano Iannotta, presidente del Terracina Calcio e noto imprenditore della provincia di Latina. Stesse misure per Luigi De Gregoris (classe ’71), Natan Altomare e Pasquale Pirolo, nato a Curti nel 1949 econdannato tra l’altro per il reato di cui al 416 bis poiche’ contiguo a clan camorristici. Ai domiciliari sono finiti Alessandro Sessa (Roma 1965), Michele Lettieri Carfora, (Caserta 1969), entrambi carabinieri, quest’ultimo ex comandante della stazione di Sezze. Con loro Franco Cifra (Latina, 1959), Antonio e Gennaro Festa di Napoli e Thomas Iannotta, classe 1995 di Latina. E’ stato invece raggiunto dal divieto di dimora in Provincia di Latina insieme all’interdittiva dell’esercizio del pubblico ufficio, Stefano Ivano Altobelli,

I sedici indagati che restano a piede libero Giuseppe Giuliano Cavallo, 45 anni di Villa di Briano, Michele Tecchia,54 anni di Ottaviano, provincia di Napoli, il già citato Gaetano Del Vecchio, 72 anni, di San Cipriano di Aversa, Luigi Di Girolamo, 52 anni, di Priverno, provincia di Latina, Fabio Zambelli, 59 anni di Roma, Pio Taiani, 51 anni di Benevento, Ermelinda Taiani, 54anni di Benevento, Adriano Franzese, 34 anni di Benevento , Andrea Caputo, 29 anni di Benevento, Franco Pagliaroli, 85 anni di Priverno provincia di Latina, Elena Del Genio, 56 anni di Napoli, Daniele Ruggiero, 45 anni di Napoli, Italy Glass s.p.a nella persona del suo legale rappresentante pro tempore