Ad Script

FOTO SHOCK a PARCO CERASOLE. Mentre si spartiscono i milioni, CASERTA muore. Quella vipera e la savana…

28 Aprile 2019 - 10:12

CASERTA – Cambiano le stagioni e ritorna il problema della cura del verde a Caserta. La vegetazione lussureggiante si spande nelle aiuole, nei giardini nei parchi mentre il comune incassa milioni di euro per il restyling delle periferie. Intanto l’ ingresso di Caserta presenta una piccola area verde intrecciata con cespugli ed arbusti. Nel parco Cerasole, il parco di via Pasteur e’ a meta’ savana e jungla con una fauna di tutto rispetto. Tra le panchine ed i giochi seppelliti dall’ erba fanno mostra i resti di una vipera, morta e disidradata.

Altri rettili affiorano dal verde ogni tanto, bisce e serpentelli che sono a caccia di rospi che pure gracidano al mattino nell’ erba umida. Un habitat sauvage che meriterebbe il carattere di riserva insieme all’ altro parco di via Montagna. Intanto riuscire ad entrare in questi luoghi e’ molto difficile , si affonda in una prateria di 40 centimetri di altezza. Tutto questo col pericolo imminente di insetti e soprattutto delle pericolose zecche che gia’ hanno colpito a Caserta. Questo e’ lo stato dei luoghi come succede ogni anno a Primavera. Si aspettano i volontari per disboscare…

Pasquale Costagliola

presidente associazione Casa Hirta