I VIDEO. Latte versato, rabbia e proteste. A Palazzo Santa Lucia la rivolta degli allevatori di bufale del Casertano nell’indifferenza di De Luca e Caputo. Zinzi: Regione sorda e cieca

21 Luglio 2022 - 16:49

IN CALCE ALL’ARTICOLO I VIDEO DELLA MARCIA DEI TRATTORI E DELLE PROTESTE SOTTO LA SEDE DELLA REGIONE CAMPANIA. L’unico che da mesi si fa portavoce della rabbia e delle richieste degli allevatori casertani è stato, anche stamattina, il capogruppo della Lega in Regione, Gianpiero Zinzi: “Grido di aiuto di un intero comparto dinanzi a una politica regionale che finora non ha mosso un dito”.

 

CASERTA (r.s.) Esasperati. Dopo mesi e mesi di manifestazioni, presidi, scioperi della fame, gli allevatori bufalini della provincia di Caserta sono oggi giunti con i loro trattori, sotto la sede della Regione Campania e, lì, hanno versano decine di litri di latte di bufala. Non hanno ottenuto nemmeno un incontro con i vertici della Regione per ridiscutere il piano su brucellosi e tubercolosi. Nulla di nulla da parte del governatore Vincenzo

De Luca, del suo vice Bonavitacola, dell’assessore Nicola Caputo che, invece, non solo in quanto casertano, non solo perché nato nelle terre in cui insistono gli allevamenti bufalini, non solo perché detiene la delega, a questo punto immeritatamente, all’Agricoltura, dovrebbe farsi in quattro, se non in otto, per ascoltare le ragioni di chi non riesce nemmeno più a vivere e a sostenere azienda e famiglia.

La

protesta a Napoli si è conclusa con una scena che richiama l’esecuzione di migliaia di bufale a causa dell’epidemia di brucellosi e tbc, bufale quasi tutte poi rivelatesi non ammalate dopo l’esecuzione: infatti il latte, davanti all’ingresso della Regione protetto da decine di agenti di polizia e carabinieri, e’ stato versato su una bara a simboleggiare la lenta ma determinante morte del settore. I manifestanti hanno chiuso la manifestazione dando appuntamento a Roma il 28 luglio per un corteo che chiederà un incontro con i dirigenti dei partiti nazionali vista la chiusura del dialogo con la Regione Campania.

A farsi portavoce della rabbia e delle richieste degli allevatori casertani, ancora una volta, come del resto fa da mesi, è stato stamattina il capogruppo della Lega in Regione, Gianpiero Zinzi: “La manifestazione degli allevatori bufalini, con oltre 100 trattori in marcia verso Santa Lucia, è l`ennesimo grido di aiuto di un intero comparto dinanzi a una politica regionale che finora si è dimostrata sorda e cieca. Non si può più assistere inermi alla distruzione del nostro patrimonio bufalino. Il piano di eradicazione della brucellosi sia portato in consiglio regionale per modificarlo, ascoltando le esigenze degli allevatori”.