JUVENAFRO. Waiting for Godot (Magliocca), che non ci sarà: “Sono indisponibile fino a fine Agosto”

31 Luglio 2018 - 21:00

CASERTA – Continua ad essere celata da un incredibile velo di mistero la conferenza stampa che la Juvenafro dovrebbe tenere per ufficializzare il suo ingresso nel basket.
Dal rinvio di Gennaio, a quello di Febbraio, fino a quelli di Maggio.
Domani inizia Agosto.
Per dirla alla Marzullo: fatevi una domanda e datevi una risposta.
L’incontro con la stampa lo si sarebbe dovuto tenere venerdì scorso (anche se non si sapeva dove nè a che ora), ma è stato rinviato a data da destinarsi per “improrogabili impegni del Presidente della Provincia Giorgio Magliocca. Così recitava il comunicato.
Ebbene, non cambiando le persone non cambia il modus operandi: vi spieghiamo il perché.
Andiamo dunque indietro nel tempo, quando fu presentato l’accordo con la Fortune: una conferenza stampa fissata per le 11 di mattina allo Juvecaserta Store che iniziò solo alle 12.30 perché del Sindaco Carlo Marino non si avevano notizie. Il primo cittadino fu invitato, cercò in tutti i modi di defilarsi ma, saputo che tifosi e stampa erano lì ad attendere l’inizio di un incontro che non sarebbe cominciato senza di lui, fu costretto a presentarsi. Fu incastrato.
Le famose foto con l’ex patron, Beneduci, Rauccio, Fulco, Guastaferro e Marino rimasero così impresse nella mente di tutti. Si voleva avere il Sindaco per far credere che quell’operazione fosse sponsorizzata, appoggiata, promossa, scegliete voi il termine giusto, anche dal Comune.
Marino, caduto nel tranello una volta, se ne è ben visto dal farsi tirare in gioco nuovamente.
Così le attenzioni della Juvenafro sono ricadute su Giorgio Magliocca, Presidente della Provincia. Anche lui, dopo la conferenza stampa di Gennaio, ha evidentemente sentito puzza di bruciato. Ed ha così deciso di defilarsi a poco a poco.
Questa è una nostra sensazione, che però trova conferma nelle parole dello stesso Magliocca: “Sono indisponibile fino a venerdì, poi partirò per tornare dopo le vacanze. Difficile che possa presenziare a qualche incontro prima di fine Agosto”.
Insomma, attendere il Presidente della Provincia è un po’ come attendere Godot.
I tifosi casertani, ancora una volta, devono ritrovarsi a che fare con un modo di fare che appare sempre più approssimativo.
Di serietà, almeno fino ad ora, neanche l’ombra. E siamo solo all’inizio. Anzi no, perché non è ancora iniziato nulla.
Non ci resta che piangere.
#tuttappost

Ruben Romitelli