La scuola si spoglia dei pregiudizi: presentato al Giordani il regolamento della “Carriera alias” per studenti e studentesse in transizione di genere

10 Dicembre 2021 - 19:15

Stamattina il dibattito con la partecipazione della dirigente dell’Itis Antonella Serpico, Roberto Saccone (L’isola di Arturo), Drusilla De Nicola (Spazio Donna), del presidente del Comitato pari opportunità del consiglio dell’Ordine degli avvocati Olimpia Rubino. Sono intervenuti Bernardo Diana e Rossella Calabritto per Rain Arcigay Caserta, la psicologa Filomena Maietta ed Elena Andrea Pucci della Rete Lenford

 

CASERTA È stato emanato il Regolamento per l’attivazione e gestione della carriera alias, con lo scopo di garantire alle studentesse e agli studenti in transizione di genere la possibilità di vivere in un ambiente di studio sereno, attento alla tutela della privacy e della dignità dell’individuo, idoneo a favorire i rapporti interpersonali. Per tale ragione, proprio stamattina, all’istituto Giordani di Caserta si è tenuto il convegno “2021: la scuola si spoglia degli pregiudizi e delle convenzioni – Carriera Alias”, con il patrocinio morale del Comitato pari opportunità dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere.

L’evento

ha visto la partecipazione della dirigente dell’Itis Giordani, Antonella Serpico, del presidente de L’isola di Arturo Onlus Roberto Saccone, dell’associazione Spazio Donna rappresentata da Drusilla De Nicola, del presidente del Comitato pari opportunità del consiglio dell’Ordine degli avvocati Olimpia Rubino. Sono intervenuti Bernardo Diana, presidente di Rain Arcigay Caserta, Rossella Calabritto dell’Ufficio legale Rain Arcigay Caserta, la psicologa Filomena Maietta ed Elena Andrea Pucci della Rete Lenford Avvocatura per i diritti Lgbti. Ha moderato i lavori Giovanna Barca de L’isola di Arturo onlus.

L’attivazione della carriera alias può essere richiesta da chiunque abbia intrapreso un percorso psicologico e desideri utilizzare un nome diverso da quello anagrafico.

La “carriera alias” prevedere un’identità differente collegata all’identità anagrafica, valida solo all’interno dell’Ateneo, che permetta allo studente o alla studentessa in transizione di genere di poter frequentare in modo inclusivo e nel rispetto della nuova identità scelta.

Gli interessati devono inviare all’indirizzo email [email protected] una domanda scritta utilizzando il modulo “Richiesta Attivazione Carriera Alias” . La domanda dovrà essere corredata dalla documentazione idonea a comprovare l’esistenza di una disforia di genere, rilasciata da una struttura, centro o specialista di salute mentale.
La segreteria provvederà a inoltrare la domanda e la documentazione al delegato del Rettore.

Se la domanda sarà accettata dal delegato del Rettore sarà firmato un “Accordo di Riservatezza Carriera Alias” e la segreteria provvederà ad attivare la carriera alias in base alle modalità previste dal regolamento.