Ad Script

TUTTI I NOMI. Sono 28 gli indagati dall’Antimafia sulle trame tra appalti, politica e camorra. Bosco, Ferraro, Guida ma non solo

5 Ottobre 2023 - 10:10

CASERTA – Riportando ciò che CasertaCe ha potuto dare in esclusiva ai suoi lettori (CLICCA E LEGGI) nel pomeriggio di ieri, 4 ottobre, diciamo che al momento i reati contestati dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli che ha coordinato le indagini, culminate nelle perquisizioni avvenute all’alba di ieri, sono i seguenti: associazione a delinquere di stampo mafioso o, in alternativa, di concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso ai sensi dell’articolo 416 bis, a cui va aggiunto quello di turbata libertà degli incanti o turbativa d’asta che dir si voglia ai sensi dell’articolo 353 del codice penale, il tutto, come sempre capita quando ci sono più persone coinvolte, accompagnato dalla contestazione dei reati compiuti in concorso, ai sensi dell’articolo 110, sempre del codice penale.

L’indagine è condotta dal Nucleo investigativo dei Carabinieri di Caserta e coordinata dal pm della Dda di Napoli Maurizio Giordano. Riguarda un presunto comitato d’affari, trasversale a camorra, politica e imprenditoria, interessato agli appalti dei rifiuti e delle sanificazioni ospedaliere.

L’approfondimento della vicenda avverrà come sempre nelle prossime ore, al momento possiamo però darvi le generalità di tutti gli indagati.

tutti i nomi:

Ferraro Nicola, Ferraro, Luigi, Agizza Vincenzo, Romano Domenico, Onofrio Paolo, Moraca Antonio, Bosco Luigi, Castiello Crescenzo, Ciampi Angelo, Ciummo Carlo, Ciummo Vittorio, De Gregorio Dario, Gallo Davide, Montanino Antonio, Solaro Vincenzo, D’Annunzio Gabriele, Innocente Antonio, Ferraiuolo Pietropaolo, Foresta Felice, Guida Giuseppe, Ilario Aniello, Ilario Carlo, lemmino Eugenia, Mottola Nicola, Rea Giuseppe, Rea Luigi, Rubino Giuseppe, Sibilio Massimo