ESCLUSIVA CONGRESSO PD. Maggioranza di Oliviero e Abbate, uno per uno tutti i 150 nomi della nuova assemblea provinciale

CASERTA – L’unica possibilità che c’era per chiudere l’accordo per il congresso unitario tra le varie componenti del Pd casertano era quella di riconoscere, da parte dei vari Stefano Graziato, Stellatosgambato, Nicola Caputo e Pina Picierno, indiscusso primato di maggioranza, ampia, anche se non necessariamente assoluta, dei numeri della nuova assemblea provinciale.

Il povero Graziano che non ha le attitudini di un uomo politico di grande spicco, ma che di conto sa fare e sa fare bene, ha capito, dall’analisi del nuovo tesseramento, che quella prevalenza la nuova area di maggioranza formata da Gennaro Oliviero, dagli ex Ds, oggi Riformisti, dagli Abbate e Luigi Munno e anche da Lucia Esposito, che fino a qualche tempo fa era Pittelliana, ora chissà, se la sarebbe presa attraverso la conta dei voti. E allora la situazione si è sbloccata, anche perché Nicola Caputo e Pina Picierno, dovendosi ricandidare alle prossime elezioni europee, non sono mai stati in condizione, negli ultimi mesi, di aprire una vertenza politica con le altre componenti visto e considerato che di qui a qualche mese dovranno chiedere il voto ad ognuno dei circa 130 componenti elettivi al netto dei componenti di diritti, della nuova assemblea.

Dunque, prima di leggervi i nomi e i cognomi di chi la comporrà, in un listone unico, vi diamo una precisa informazione sulla ripartizione per corrente: 68 componenti dell’assemblea pari al 45,3%; area Stefano Graziano 36 componenti pari al 24%; area Stellatosgambato 24 componenti pari all’16%; La componente di Caserta che fa riferimento al sindaco Carlo Marino e a Franco De Michele 12 pari all’8%; area Nicola Caputo 6 componenti, pari al 4%; area Pina Picerno 4 componenti per una percentuale anche per lei del 2,6%.

Per leggere bene i nomi, vi diciamo che i primi 68 della lista appartengono all’area Oliviero-Abbate-Esposito. Successivamente, in ragione dei 36 di Graziano, dei 24 di Stellato-Sgambato, dei 12 di Carlo Marino e Di Michele, dei sei di Nicola Caputo e dei 4 di Pina Picierno, i nomi delle varie componenti sono tutti quanti messi in fila.