Antonio Bardellino è morto ufficialmente anche per il Tribunale Civile di Aversa

SAN CIPRIANO D’AVERSA – Ora, anche per la giustizia civile Antonio Bardellino, il super boss di San Cipriano, capo della Nuova Famiglia che oggi avrebbe avuto 73 anni, è ufficialmente morto.

Lo ha sancito in questi giorni la prima sezione del Tribunale Civile di Aversa-Napoli Nord.

Antonio Bardellino nato a San Cipriano d’Aversa il 4 maggio 1945 è stato dichiarato morto a Armação dos Búzios il 26 maggio 1988.

La scomparsa del padrino di San Cipriano d’Aversa, è stata sempre uno dei grandi misteri della camorra contemporanea. Diversi collaboratori di giustizia parlarono della morte di Bardellino. Tutti affermarono di averne conosciute le circostanze direttamente da Mario Iovine, o da persone a lui vicine ma non esiste al giorno d’oggi una versione coincidente con l’altra. Per di più Mario Iovine fu a sua volta ucciso e dunque non c’è una testimonianza diretta.

Ultimamente ci siamo occupati anche della vita normale e onesta di suo figlio, apprezzato regista con residenza a Santo Domingo.

Nei prossimi giorni cercheremo di approfondire il motivo della sentenza, che arriva a 30 anni di distanza dall’omicidio avvenuto in Brasile.

Lidia de Angelis

 

Sentenza di morte presunta Antonio Bardellino