CAIAZZO. Muore a soli 57 anni il figlio di “Mastu” Mario. Era un finanziere

1 Maggio 2021 - 10:07

CAIAZZO – Il triste annuncio dato alla città dal primo cittadino, Stefano Giaquinto:
Carissimi,
è di queste ore la triste notizia della morte per Covid, avvenuta a Torino, dove viveva, del caiatino Antonio Franco, figlio del caro “Mastu” Mario, appena cinquantasettenne, appuntato scelto QS nella Guardia di Finanza.
A tutta la sua famiglia, ai fratelli, al papà, desidero esprimere il mio affetto e la mia vicinanza, unitamente a tutta l’Amministrazione Comunale e all’intera cittadinanza.
Non ci sono parole per esprimere ciò che si prova in questi momenti, anche se non si è direttamente coinvolti. Un anno di pandemia ci ha posto di fronte a scene terribili e il pensiero va a chi è rimasto qui con il suo dolore ma anche a chi, è finito, da solo, in un letto d’ospedale.
class="o9v6fnle cxmmr5t8 oygrvhab hcukyx3x c1et5uql ii04i59q">
È doveroso ricordare Antonio Franco figlio di questa terra e stringerci alla sua famiglia, prima di fare il punto sulla situazione dei contagi da Covid-19 nel nostro territorio:
dir="auto">nella settimana appena trascorsa registriamo 2 guariti e 5 nuovi positivi (14 gli attuali).
A ciascuno di essi giungano i nostri auguri di pronta guarigione e la nostra completa disponibilità ad esserci per qualsiasi necessità.
Ci sarebbe tanto da dire per ricordarci che, nonostante la comprensibile stanchezza, non possiamo allentare la presa e correre il rischio di fare risalire i contagi in modo preoccupante. La Campania, almeno per la prossima settimana, è rimasta in zona gialla, nonostante l’indice Rt sia da zona arancione: nel nostro piccolo, facciamo in modo di rimanerci il più a lungo possibile.
Stasera, accanto al numero dei contagiati, aggiungiamo un nuovo dato, quello dei #caiatini #vaccinati: ad oggi sono 1530 e di questi in 700 hanno ricevuto anche la seconda dose!
A fronte dei 5340 residenti, tolti i ragazzi con meno di 18 anni, su 4500 caiatini che dovrebbero vaccinarsi, la percentuale dei vaccinati è di circa il 33%.
A tutti coloro che hanno fatto questa scelta dobbiamo solo dire grazie!
Il Sindaco
e l’Amministrazione Comunale