Calcio, Lega Pro girone C: Casertana fuori, la situazione dei play-off

13 Maggio 2021 - 10:05

È finito all’alba il sogno playoff della Casertana di Federico Guidi, punita proprio nel finale della sfida con la Juve Stabia da un generoso calcio di rigore concesso dall’arbitro Tremolada di Monza e a lungo contestato dai rossoblù. La trasformazione dello specialista stabiese Marotta ha fissato il punteggio sull’1-1 all’87° ed è con questo risultato che la gara si è conclusa, un risultato che ha sancito l’eliminazione della Casertana in virtù del peggior piazzamento in classifica.

Nelle altre gare di play-off del Girone C, anticamera ai play-off nazionali che assegneranno l’ultima promozione in Serie B dopo quelli conquistati dai vincitori dei tre gironi – e cioè Como, Perugia e Ternana – è tornata d’attualità l’espressione “clamoroso al Cibali!” per sottolineare il successo 3-1 del Foggia sul campo del Catania, con i pugliesi capaci di resistere all’assalto iniziale dei padroni di casa e poi bravi a gestire la gara.

Foggia sogna e attende adesso il derby con il Bari, mentre il futuro degli etnei resta appeso a un filo dopo la fumata nera nel giorno che avrebbe dovuto sancire il passaggio di proprietà dalla Sigi all’avvocato americano Joe Tacopina. Avanti anche il Palermo, bravo a portarsi rapidamente sul 2-0 contro il Teramo e poi a difendere il vantaggio nel secondo tempo grazie ai superlativi interventi del portiere Pelagotti.

I rosanero se la vedranno con la Juve Stabia nel secondo turno dei playoff regionali, campani favoriti nei pronostici per il passaggio del turno grazie al migliore piazzamento in classifica, un traguardo che, come detto, la Casertana ha visto sfumare proprio a pochi minuti dalla fine. Una sconfitta che fa male ma che non frena le ambizioni di Giuseppe D’Agostino: il numero uno del club, dopo aver definito il Bari la squadra favorita nei play-off promozione, ha confermato il tecnico Federico Guidi in panchina e assicurato che il nuovo stadio si farà. Ripartirà da qui il futuro dei rossoblù?