Ad Script

TUTTI I NOMI. Cellulari in carcere: in 10 rischiano il processo

12 Febbraio 2024 - 10:22

Avrebbero introdotto nel penitenziario, nel settembre 2022, un telefono cellulare modello Leovin comprensivo di sim effettuando chiamate all’esterno

CARINOLA – Fissata l’udienza predibattimentale per 10 indagati che dovranno comparire dinanzi al giudice monocratico Anna Sofia Sellitto del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nel prossimo mese di maggio. E’ quanto disposto dal sostituto procuratore Stefania Pontillo nei confronti di Gennaro D’Angelo, 44enne di Mondragone; Giuseppe Della Fazia, 33enne di San Severo; Giulio De Matteo, 32enne di Santa Maria a Vico; Paolo Di Nardo, 40enne di Villaricca; Emanuele Flosco, 34enne di Castel Volturno; Marco Gaudino, 30enne di Caserta; Raffaele Vitiello, 53enne di Torre Annunziata; Alessio Maglione, 32enne di San Felice a Cancello; Massimiliano Murolo, 45enne di Napoli; Vincenzo Torino, 53enne di Napoli accusati di accesso indebito di dispositivi idonei alla comunicazione da parte di soggetti detenuti.

Secondo quanto accertato i detenuti, allora reclusi presso la casa circondariale di Carinola, attualmente, invece, presso quella di Santa Maria Capua Vetere, avrebbero introdotto nel penitenziario, nel settembre 2022, un telefono cellulare modello Leovin comprensivo di sim effettuando chiamate all’esterno.