Ad Script

Dai documenti “scomparsi” escono 7 mila euro dal comune di CASERTA alla società dell’ex sindaco Petteruti e del presidente degli ingegneri Carlo Raucci

4 Dicembre 2023 - 19:30

Dopo oltre un anno appaiono finalmente alcuni atti del comune. La determina di aggiudicazione di questo servizio è stata pubblicata nella sezione Amministrazione Trasparente il 4 dicembre 2023, a oltre un anno di distanza dall’emissione, datata agosto 2022

CASERTA – Può essere definito quello di Nicodemo Petteruti come un gradito ritorno? Probabilmente sì.

Un buon ritorno quantomeno per loro, ovvero per l’ex sindaco di Caserta e il suo socio nella Edil Sigma, ovvero il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Caserta, Carlo Raucci.

Sicuramente due professionisti di questo calibro non avevano e non hanno bisogno dei soldi del comune di Caserta, denaro che, comunque, è partito la scorsa estate, nell’agosto del 2022, attraverso un incarico da 7 mila e 335 euro, necessarie per le analisi tecnico strutturali relativo ai lavori al fabbricato B1 del Complesso Parco Primavera.

Voi direte, ma perché CasertaCe se ne esce ad oltre un anno di distanza con questo piccolo incarico sostanzialmente diretto?

La risposta è molto semplice: il comune di Caserta ha appena pubblicato decine di incarichi e affidamenti dati in questi anni a ingegneri, società e professionisti, con enorme ritardo rispetto ai tempi previsti.

Particolare quanto avvenuto in queste ore nella sezione Amministrazione Trasparente del comune capoluogo: una valanga di atti e documenti inseriti oggi, 4 dicembre.

Una prima ipotesi – quindi non certa – è che questa pioggia di affidamenti e incarichi, che ogni comune deve pubblicare, aggiornando ogni sei mesi il proprio sito, la sezione dedicata alla trasparenza, possa essere legata alla lunga battaglia legale compiuta dall’avvocato Luigi Adinolfi proprio su questo delicato tema, ovvero la consultazione degli atti amministrativi.

Tornando, infine, al lavoro eseguito dalla società con sede a Santa Maria Capua Vetere, questo è giunto tramite richiesta d’offerta.

Ovvero, il dirigente, ora in pensione, Giovanni Natale ha invitato una società a presentare una proposta per uno specifico servizio e la società, in questo caso la Edil Sigma di Petteruti e Raucci, ha risposto positivamente alla richiesta.

Certo, non si tratta di cifre astronomiche o di affidamenti sospetti, addirittura illegittimi, però parliamo sempre di denaro pubblico che, partendo dal comune di Caserta, arriva a colui che è stato l’ex sindaco della città.

Ma non solo. A ricevere questa somma è la società del presidente dell’Ordine degli ingegneri della nostra provincia, attraverso una procedura messa in atto da un’amministrazione che al suo interno ha il suo vicepresidente, ovvero Luigi Vitelli, ma soprattutto vede operare come uomo apicale un ingegnere sospeso dall’ordine ormai dal lontano marzo 2021, il dirigente comunale Franco Biondi.

La Edil Sigma era salita alla ribalta questa estate, quando il Ministero delle Infrastrutture era intervenuto, sospendendo le attività di un solo settore della società.

Questa notizia, data in esclusiva da CasertaCe, fece storcere il naso e non poco a Raucci e Petteruti che definirono questo giornale, riassumento, come un creatore di fake news. Chiaramente, noi “smentimmo” la smentita, confermando quanto scritto nel luglio scorso (CLICCA E LEGGI).

clicca qui per leggere la determina