L’ASL CASERTA paga quasi 200 mila euro di risarcimento ad un paziente. E ora chiede i soldi ai tre medici condannati

17 Marzo 2023 - 17:07

L’azienda sanitaria locale ha sì anticipato la cifra, però i tre dottori condannati in solido assieme alla ASL non hanno versato poi la loro parte

CASERTA – Sono stati tre i medici condannati al pagamento di un risarcimento nei confronti di un paziente che aveva vissuto una non piacevole esperienza nelle strutture dell’Asl di Caserta e per questo motivo aveva citato in giudizio l’azienda sanitaria locale e alcuni medici.

L’ASL di Caserta, condannata in solido con i tre medici dal tribunale civile di Santa Maria Capua Vetere, ha provveduto a risarcire di circa 181 mila euro il paziente, non ricevendo, però, le somme anticipate dai tre camicie bianchi.

Per

questo motivo, è stato deciso di attivare una procedura giudiziale proprio al fine di recuperare le somme nei confronti dei tre dottori.

Ad occuparsi di questa diatriba sarà un avvocato esterno, come spesso avviene quando a firmare le delibere è il direttore generale dell’ASL, da qualche mese carica ricoperta da Amedeo

Blasotti.

Il legale scelto è Maddalena Battaglia, professionista con studio ad Aversa.