Lo straziante addio ad Ernesto della moglie: “Stai con me stanotte e abbraccia questo pancione come facevi tu”

31 Maggio 2018 - 13:28

AVERSA –  (Lidia De Angelis) Saranno celebrati oggi i funerali di Ernesto Palmieri, agente penitenziario di 30 anni, colpito da un aneurisma celebrale, che lo ha portato al coma e al decesso, avvenuto dopo 3 giorni passati in Rianimazione.

La funzione avrà luogo oggi alle 17 nella Chiesa di Maria S.S. Annunziata ad Aversa, dopo che la salma sarà giunta da Genova dove l’uomo viveva, con la moglie Mina D’Errico, in attesa del loro primogenito, a distanza di un anno dal matrimonio, avvenuto nel luglio 2017.

Ernesto, eccellente poliziotto, bravo ragazzo, sempre solare, disponibile, onesto, lascia nel dolore il padre Enrico, anch’egli poliziotto penitenziario in pensione, la madre Rosa Pezone, i fratelli Francesco ed Emanuele, e i tantissimi amici, parenti e colleghi distrutti dalla prematura perdita.

Tantissimi

i messaggi di cordoglio dal mondo della polizia penitenziaria da tutta Italia, dall’associazione ANPPE di Aversa e dalle istituzioni.

La moglie di Ernesto per la perdita ha espresso il suo dolore scrivendo queste bellissime parole dedicate all’amato: “Vita

mia, fai rumore anche al cospetto di Dio!!! Non realizzo ancora cosa sia potuto accadere, se hai avuto qualche minuto per pensare a noi…per realizzare cosa stesse succedendo, ma so che hai lottato perchè ci ami…so che hai lottato perchè tu non ti arrendi mai…ora sono un po’ arrabbiata non starmi a sentire se ti sgrido ancora…ti scongiuro solo dammi la forza perchè senza te io non so davvero dove ripararmi…Sono qui tu stammi accanto…Stai con me stanotte e abbraccia questo pancione come facevi tu!! TI AMO AMORE IMMORTALE”.