Ad Script

POST PARTITA CASERTANA-MONOPOLI. Cangelosi:” Fino a fine ottobre sarà così”. Sulla difesa a tre di inizio partita…

28 Settembre 2023 - 09:23

Cangelosi e Casoli i protagonisti delle interviste nel dopopartita. Le dichiarazioni sul calendario, il modulo, come va il gruppo squadra e il Catania, prossimo avversario dei falchetti

CASERTA (alfonso centore) – Ospiti nelle interviste il mister Vincenzo Cangelosi e l’esterno Giacomo Casoli, si è discusso sul match e sulle questioni riguardanti il calendario, in particolare la prossima sfida con il Catania.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore dei rossoblù: “Ci aspettavamo un passaggio a vuoto, avevamo già detto che dovevamo soffrire e imparare a subire, non dobbiamo farci fuorviare dalle prestazioni positive contro il Benevento e il Latina, perché la serie C non ha partite semplici. La partita di oggi è solo frutto della stanchezza, basti pensare che non ci alleniamo e sicuramente non per scelta nostra ma perché non abbiamo il tempo materiale per farlo. Arriveranno più minuti per giocatori come Carretta, ma anche Montalto, un giocatore di personalità, con lui dobbiamo provare e rischiare determinate cose.

Sul cambio di modulo (3-5-2) e successivamente il ritorno al 4-3-3 nel secondo tempo il mister ha spiegato di aver voluto iniziare in quel modo perché “ci faceva stare vicini ma poi mi sono accorto che i due esterni che scendevano non davano una mano al centrocampo: questo ci rendeva passivi e così ho deciso di passare alla difesa a quattro. La squadra ne ha risposto bene e, infatti nel secondo tempo siamo riusciti a creare molte più occasioni: penso che se avessimo fatto gol non avremmo rubato niente a nessuno.

Infine ha concluso: “Mi dispiace per la gente. La x sul calendario ci sta maledicendo al pareggio? Prima o poi vinceremo (ride ndr)”.

E’ stata la volta di Casoli di rispondere alle domande in sala stampa, il quale si è tenuto sulla stessa linea di pensiero del suo mister: “La stanchezza si fa sentire. Quattro pareggi in quattro gare? A volte meritavamo di più, ma bisogna omologarsi e lavorare. Manca una vittoria per sbloccarsi a livello mentale, ma in spogliatoio non c’è questo blocco: siamo giocatori esperti, di qualità e col tempo la vittoria arriverà. Favoriti in campionato? Come dice il mister pensiamo partita per partita, ora il Catania è un avversario duro, sono tra le squadre più forti, sicuramente fuori categoria. Venturi? Gli errori fanno parte del gioco, rischiamo e va bene così.

In conferenza stampa ha parlato anche Francesco Tomei, allenatore del Monopoli che, in passato, è stato vice di Eusebio Di Francesco nell’anno magico della semifinale di Champions League con la Roma, ma anche nella stagione non esattamente esaltante con il Verona chiusa come un esonero dopo poche giornate.

Il mister originario di Pescara ha fatto i complimenti alle due squadre, capaci di “dare al pubblico uno spettacolo onorevole, nonostante le tante partite disputate in pochi giorni“.