<

Serie A: la lotta scudetto entra nel vivo

29 Dicembre 2020 - 12:10

Quando sono state disputate 11 gare di questo campionato di massima serie edizione 2020-2021, la Serie A TIM non ha ancora un padrone. Il Milan conduce la classifica in solitaria da inizio campionato, ma dopo il pareggio interno per 2-2 contro il Parma, i rossoneri sono stati avvicinati da tutte le dirette inseguitrici che invece hanno conquistato il bottino pieno. Sono cinque le squadre che al momento sembrano avere le qualità per dire la propria in ottica scudetto e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà a spuntarla.

Il Napoli può credere nello scudetto?

Oltre al Milan, una delle più piacevoli rivelazioni di questo inizio di campionato è sicuramente il Napoli. Certo, parlare del Napoli come una rivelazione potrebbe risultare strano, ma dopo la brutta stagione dell’anno passato conclusa al settimo posto in pochi avrebbero immaginato che la squadra del patron De Laurentiis potesse tornare subito a giocarsi il titolo. E invece, l’ottimo lavoro svolto da mister Gattuso soprattutto dal punto di vista mentale, unito agli arrivi di Bakayoko, Petagna e Osimhen resi possibili anche dal rinnovo della sponsorizzazione con Kappa, ha permesso ai partenopei di voltare pagina e di diventare una delle squadre più belle e costanti di tutta la massima serie. Dopo le due vittorie conquistate con il risultato di 4-0 contro la Roma, prima, e contro il Crotone, poi, gli azzurri hanno portato a tre la striscia di vittorie consecutive, liberandosi non senza difficoltà di un’ottima Sampdoria.

Come accaduto spesso quest’anno, l’uomo in più del Napoli è stato Hirving Lozano che dopo le difficoltà incontrate all’inizio della sua avventura in Italia pare finalmente a suo agio nella nuova veste di finalizzatore e assist man. Il messicano, che è già riuscito a mettere a segno sette reti, attualmente è il capocannoniere degli azzurri, ma la sensazione è che abbia ancora enormi margini di miglioramento. Gattuso, dal canto suo, si gode una rosa profonda come poche altre nella nostra Serie A e non è un caso che al 14 di dicembre, secondo le scommesse sportive di Betway, a quota 7,00, il Napoli sia considerato insieme a Inter, Juventus e Milan tra i favoriti per la vittoria del titolo. Mai come questa volta il campionato pare non aver un padrone e chissà che dopo averlo sfiorato per diversi anni questa non possa essere la volta buona per riportare lo scudetto a Napoli.

Milan, Napoli, Juventus, Inter e Roma sono racchiuse in pochi punti

Come detto, dopo 11 gare in testa alla classifica c’è il Milan di Stefano Pioli. La squadra rossonera, dopo essere stata la migliore nella fase conclusiva del passato campionato, ha continuato a macinare gioco e risultati, riuscendo a sopperire via via alle tante assenza che ne hanno falcidiato la rosa. Certo, rispetto alle dirette concorrenti il Diavolo vanta una rosa meno profonda e probabilmente peggio attrezzata in vista delle tre competizioni a cui sta prendendo parte e nelle quali punta a rimanere fino alle fasi finali, ma almeno sino a ora questo non ha rappresentato un problema. Anzi, dopo aver vinto il proprio girone di Europa League, il Milan ha continuato a proporre un calcio offensivo anche nella partita casalinga terminata in pareggio contro il Parma soltanto a causa di tanta sfortuna e dei quattro legni colpiti. Nell’attesa che Ibrahimović e Kjær tornino a disposizione di Pioli, il Milan si gode la vetta della classifica in solitaria e sogna di conquistare lo scudetto a distanza di 10 anni dall’ultima volta, quando la squadra allora allenata da Massimiliano Allegri riuscì a portarsi a casa l’ultimo titolo dell’era antecedente al dominio Juventus.

Proprio la Vecchia Signora a detta di tutti resta la squadra da battere e, dopo le difficoltà iniziali, sta riuscendo a trovare una certa continuità di risultati solo nelle ultime giornate. I bianconeri potrebbero tuttavia essere costretti a giocare la partita contro il Napoli attualmente vinta a tavolino con il risultato di 3-0, ma che è ancora sub iudice. L’Inter di Antonio Conte, dopo la clamorosa eliminazione dalla Champions League, ha vinto nei minuti finali sul campo del Cagliari ma i nerazzurri non sono ancora riusciti a trovare il bandolo della matassa. Continua a sorprendere invece la Roma che grazie alla vittoria per 1-5 contro il Bologna si è portata a ridosso della zona Champions League e che, soprattutto, sembra aver finalmente trovato il gioco e la serenità mancate in queste ultime stagioni.

Il campionato di Serie A sta finalmente entrando nel vivo. Sono diverse le squadre che sembrano in grado di dire la propria nella lotta scudetto e non vediamo l’ora di scoprire se dopo nove stagioni la Juventus cederà il trono a una delle rivali.