<

CORONAVIRUS. Calciatori positivi, la Casertana scende in campo in 9. L’Asl: “Non ci è stato chiesto nessun parere”

21 Dicembre 2020 - 20:53

Nel match contro la Viterbese di domenica scorsa

CASERTA – L’Asl di Caserta non avrebbe potuto bloccare la partita che la Casertana ha giocato ieri con la Viterbese – in nove e con due calciatori risultati positivi al Covid dopo il match – perche’ nessun parere in merito all’opportunita’ di giocare gli e’ stato richiesto. E’ quanto si apprende da fonti dell’Asl in relazione alla partita Casertana-Viterbese, disputatasi ieri nonostante la societa’ campana avesse gia’ 15 positivi e tre giocatori, risultati negativi ai tamponi fatti sabato, accusassero la febbre prima della gara. L’Asl e’ cosi’ intervenuta un’ora un quarto prima dell’inizio del match (previsto alle 17.30), su richiesta della Casertana, per effettuare i tamponi ai tre atleti febbricitanti, chiedendo qualche ora per i risultati. La gara e’ iniziata lo stesso, e i tre hanno giocato, salvo poi scoprire, per due di loro, la positivita’ a fine match. Dall’azienda sanitaria fanno sapere che domani verra’ invece espresso un parere sulla prossima partita della Casertana, prevista per mercoledi’ 23 dicembre in casa della Juve Stabia. La societa’ del presidente Giuseppe D’Agostino ha infatti richiesto all’Asl di pronunciarsi, avendo 17 positivi su 28 atleti in organico. Si sottolinea inoltre che l’Asl puo’ solo suggerire di non giocare, e che non puo’ interferire con le norme organizzative interne della Lega e della Federazione calcistica.