<

LA FOTO. TRAGEDIA DI CAPODANNO. Muore a 25 anni per dei botti illegali, amici e parenti dicono addio a Domenico

13 Gennaio 2021 - 16:35

CASERTA – Si sono tenuti alla chiesa del Buon Pastore di Caserta i funerali di Domenico Di Giacomo il giovane 24enne morto nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli a seguito delle gravissime ferite riportate la notte di Capodanno nella terribile esplosione di una vera e propria Santabarbara di botti nel popolare parco Primavera della frazione di Tuoro a Caserta.

Ingressi contingentati nella chiesa ma all’esterno molte persone, distanziate e mascherate, hanno sentito il naturale bisogno di dare un ultimo abbraccio al ragazzo volato via troppo presto e in un modo troppo assurdo per sembrare reale. Decine di partecipanti commossi e decine di palloncini volati in cielo per raggiungere Domenico.

Attualmente sono due le persone sotto indagine per la morte del 25enne: si tratta di Giuseppe Rinaldi, più conosciuto come Peppe ‘a Tigre, mentre il secondo indagato è Luca Di Giacomo, uno dei due fratelli di Domenico, rimasti a loro volta feriti nell’esplosione del 31 dicembre.