MONDRAGONE. Altro blitz: in sette case trovati 15 bulgari in soprannumero. Ecco il nome del proprietario denunciato

17 Maggio 2018 - 13:51

MONDRAGONE (red.cro.) – Continua l’azione di contrasto alla presenza di 15 bulgari in soprannumero nelle abitazioni della zona di via Pescara. Dopo la famiglia Lombardo e dopo il controllo negli immobili di Emilio Bevilacqua, di cui abbia mo scritto nei giorni scorsi, oggi è toccato a Antonio Maimone, originario di Castel Volturno, ma proprietario di immobili a Mondragone, in località Macello.

L’ordinanza del sindaco ha prodotto altri effetti: sette appartamenti controllati di cui 5 in stato di sovraffollamento. Elevati 5 verbali a carico del proprietario dell’immobile (per un importo di 2000 euro). Lo stesso proprietario ora  che dovrà liberare l’appartamento entro una settimana. In caso contrario scatterà il sequestro.

Un

altro importante risultato portato all’attenzione del Prefetto nel tavolo che si è tenuto (con tutte le forze dell’ordine) stamattina a Caserta in piazza Vanvitelli.