S. MARIA C.V. Colpo di scena al processo del “re del pane”: condannato Gianni Morico

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Un vero e proprio colpo di scena quello avvenuto nel processo in Corte d’Appello a carico dell’imprenditore di Santa Maria Capua Vetere Gianni Morico imputato con altre cinque persone per aver aiutato e sostenuto il clan dei Casalesi.
I giudici di Napoli, dopo le dichiarazioni del neo pentito Nicola Schiavone, hanno ribaltato la sentenza a carico del ‘re del pane’ Gianni Morico, che in primo grado era stato assolto, condannandolo alla pena di 6 anni e 8 mesi di carcere.

Queste, invece, le condanne per gli altri imputati: 2 anni e 4 mesi per Vincenzo Morico così come per Rocco Salvatore. Undici anni per Nicola Del Villano di Cancello ed Arnone e per Pasquale Fontana di San Cipriano d’Aversa, che ha avuto una pena in continuazione a 14 anni di carcere.