Ad Script

S. MARIA C.V. Furti e rapine ai commercianti, l’amarezza di Gabriella Santillo che attacca il sindaco: “Affossati i miei progetti”

20 Agosto 2018 - 09:50

SANTA MARIA CAPUA VETERE – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE IL COMUNICATO STAMPA

Esprimo profonda preoccupazione per i livelli di sicurezza che interessano , in primis, la nostra città .
Sono , infatti, preoccupanti le sempre più numerose rapine a danno di attività commerciali . Sono rammaricata perché da imprenditore e da consigliere delegato al commercio non avrei mai voluto assistere a scenari del genere.
Per questo motivo avevo lavorato e protocollato due progetti che nonostante il mio impegno si sono arenati nella gestione amministrativa di una giunta che evidentemente ha avuto a cuore altre priorità.
Eppure sarebbe stato logico , per non dire naturale, attivare i miei progetti: la creazione di una consulta dei commercianti che li vedeva riuniti attorno ad un tavolo, le associazioni di categoria ( che svolgono un ruolo fondamentale ), le istituzioni e tutti gli interessati. Tavolo che sarebbe per me fondamentale per gettare le basi per un rilancio del commercio della città del foro , e,soprattutto, tavolo che avrebbe sicuramente già trovato una soluzione ai problemi di cui con dispiacere parliamo oggi .
Sempre come consigliera di Campania libera ho protocollato un progetto di partecipazione attiva della cittadinanza ai diversi livelli della vita amministrativa . Tale progetto che prevedeva la creazione di comitati di quartiere, progetti di iniziativa popolare , uffici di partecipazione, bilancio partecipativo comunale , è stato protocollato il 1 marzo del 2017 e nonostante i ripetuti incontri con il sindaco non é mai decollato.

/> La consulta ebbe un primo incontro, con partecipazione tra l’altro altissima di interessati, delle varie categorie ma comunque non é stato una priorità della giunta. Vedendo tutto questo , e vedendo che Campania libera , pur di lavorare per la città ha rinunciato a tutte le richieste politiche, le cosiddette “ poltrone “ comincio a pensare che forse ci sono logiche politiche che io da “cittadina prestata alla politica” ancora non comprendo , e ho visto il mio impegno , per quanto importante, poco proficuo a tutelare realmente gli interessi dei cittadini.

Questi sono stati gli argomenti di riflessione mia personale di una intera estate . Riflessioni personali su come modificare la mia posizione , il mio impegno al fine di tutelare realmente gli interessi dei cittadini. Riflessioni che ho deciso di condividere perché credo sia opportuno rivolgere un ennesimo invito al sindaco a lavorare su progetti che potrebbero essere utili alla nostra amata città .