ESCLUSIVA ORE 15:20. Che “mazzata” per il nuovo clan di Bidognetti. Chiesti 2 secoli e mezzo per Katia, Teresa, Lubello ed altri 18

CASAL DI PRINCIPE – Il pubblico ministero della Dda ha completato oggi la sua requisitoria nell’ambito del processo contro diversi esponenti del gruppo Bidognetti, che si stavano organizzando negli ultimi anni anche attorno alle figure parentali del boss a partire dalla figlia Katia. Si tratta di un rito abbreviato. Vi forniamo l’elenco delle richieste dell’accusa. Partiamo dalle due sorelle Bidognetti:  per Katia chiesti 15 anni di reclusione, mentre per Teresa ne sono stati invocati 6. Per il resto:

Ciro Aulitto, 16 anni, Antonio Baldascini, 12 anni e 6mila euro di multa, Giuseppe Basco, 12 anni, Giuseppe Bianchi, 16 anni, Luigi Bitonto, 12 anni, Stanislao Cavaliere, 5 anni e 2mila euro di multa, Domenico D’Alterio, 12 anni, Raffaele Manfredi, 10 anni, Carlo Taurino, 12 anni; altrettanti per Ciro Taurino. Umberto Maiello, 14 anni, Vincenzo Schiavone, 14 anni. Pena pesante richiesta per Dionigi Pacifico, 20 anni, Mirco Feola, 12, come Francesco Puoti e Giacomo Simonetti. Per Carmine Micillo chiesti 15 anni di reclusione, Orietta Verso, moglie del figlio di Bidognetti, 6 anni e 2mila euro di multa, Luigi De Luca e Vincenzo Verrone entrambi 12 anni, Giovanni Lubello, ex marito di Katia Bidognetti, assoluzione per il capo A, 8 anni e 6mila euro di multa per gli altri capi di accusa.