MARCIANISE Il cugino del boss Achille Piccolo: ecco chi sono gli imprenditori che pagano il pizzo alla camorra

19 Novembre 2022 - 15:28

La scorsa estate il pentimento di Agostino Piccolo che ora si dice pronto a fare i nomi delle vittime delle estorsioni del clan dei Quaqquaroni

MARCIANISE Pochi mesi fa ha deciso di collaborare con la giustizia ed ora, Agostino Piccolo, è pronto a fare i nomi di coloro che erano costretti a pagare il pizzo al clan dei Quaqquaroni di Marcianise. E’ quanto si evince da uno dei verbali facenti parte dei fascicoli contro la cosca nel procedimento intentato dalla Dda di Napoli. Erano tanti, infatti, gli imprenditori ed i commercianti marcianisani e non solo, costretti a versare denaro nelle casse del clan di camorra.

Agostino

Piccolo ha anche ammesso, davanti agli inquirenti, di essere entrato a far parte della cosca e di aver preso parte ad alcuni omicidi di camorra. E’ stato il pubblico ministero della Dda Raffaele Francesco a comunicare in aula, al gup Provvisier, il pentimento dell’imprenditore Agostino Piccolo, cugino del boss Achille
Piccolo
.

Ricordiamo che Agostino Piccolo è stato arrestato il 5 aprile scorso insieme ad un gruppo di suoi sodali con l’accusa di aver orchestrato e coordinato una nuova strategia di estorsioni in grande stile che impegnarono, sulla piazza di Marcianise, come esecutori materiali delle stesse, Francesco Piccolo, solo omonimo di Agostino Piccolo, non imparentato con i Quaqquarone e per giunta importato a Marcianise dall’agro aversano e Gaetano Monica (CLIKKA PER LEGGERE L’ELENCO DEGLI ARRESTATI).