Pullman incendiato dai tifosi della Paganese, il pm ne sequestra i resti. La ditta Mataluna nomina due avvocati e si costituirà parte civile

24 Gennaio 2023 - 16:23

Significativo il danno subito a causa della torcia incendiaria che ha centrato il mezzo, rischiando di provocare una strage

CASERTA – Il Pubblico Ministero della Procura presso il Tribunale di Nocera Inferiore, titolare dell’indagine sui violenti scontri, avvenuti domenica scorsa prima del derby tra Paganese e Casertana, ha provveduto, stamattina, a sequestrare i resti dell’autobus, dato alle fiamme, e praticamente, distrutto, su cui si trovavano i tifosi casertani.

E’ il secondo atto di un’inchiesta, partita a spron battuto, il fermo di 9 persone tra cui due tifosi dei falchetti, fermo che va detto, non è stato però convalidato e dunque tramutato in arresto

(clicca e leggi) , da un gip dello stesso tribunale nocerino, almeno per quanto riguarda i due tifosi della casertana, anche se riteniamo che lo stesso il giudice abbia deciso sui fermi dei 7 tifosi della paganese.

Alla notizia del sequestro dello scheletro dell’autobus si collega quella del mandato, attribuito dal legale rappresentante dell’impresa

Mataluna il cui pullman era stato fittato dai tifosi della casertana in trasferta a Pagani, ha dato ieri incarico ai propri legali, gli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo, di azionare ogni procedura per i danni subiti. Gli avvocati Crisileo hanno dichiarato :” Abbiamo avuto mandato professionale dall’amministratore Antonio Mataluna di Caserta di costituirci difensori di persona offesa e poi di parte civile nei confronti dei presunti responsabili dell’incendio doloso attuato ai danni del pullman del nostro assistito, ditta Mataluna. I danni subiti sono assai ingenti in quanto il mezzo – che aveva pochi anni di vita – è andato completamente distrutto e il nostro compito – continuano i due avvocati – sarà quello di affiancare il Pubblico Ministero della Procura presso il Tribunale di Nocera Inferiore, nelle indagini, al fine di far affermare la penale responsabilità degli indagati, il cui numero, presupponiamo, sia oltre modo numeroso, nonchè avere il ristoro di tutti i danni subiti.” Ciò anche allo scopo di ottenere il risarcimento.
Per chi si fosse perso la notizia, ricordiamo, che quello di domenica scorsa a Pagani è stato un pomeriggio da far west. Verso le ore 15 violenti scontri tra i tifosi della Paganese e quelli della Casertana hanno dato inizio ad una ecatombe. La partita derby di serie “D” ha registrato un bilancio veramente drammatico :un pullman dei tifosi della Casertana è stato distrutto dalle fiamme. Numerosi i feriti in totale, circa una ventina, tra cui un militare. A provocare l’incendio imponente forse una grossa torcia, lanciata da un folle tifoso locale contro il pullman dei rossoblù. Su quanto accaduto è in corso un’indagine da parte dei carabinieri giunti da tutti i comandi della zona e coordinati dal Pubblico Ministero di turno del Tribunale di Nocera Inferiore.