Ad Script

Sesso estremo e violenza nei confronti dell’ex moglie, condannato 38enne di Marcianise

11 Luglio 2022 - 20:29

MARCIANISE – Ne avevamo già scritto un paio di settimane fa, quando nel corso dell’udienza presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, quando l’imputato, l’operaio trentottenne, Mauro Lionello, si era difeso in aula, negando le accuse di maltrattamenti, lesioni personali aggravate, violenza privata, violenza sessuale e sequestro di persona.

In quell’occasione l’uomo aveva spiegato come la ex moglie avesse “un’ossessione sessuale nei miei confronti

“, pulsioni sessuali che avrebbero provocato poi quei segni di violenza sul corpo della donna che, dopo la testimonianza della stessa, avevano portato all’arresto dell’uomo.

Ma la prima sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere non ha creduto alla versione del trentottenne, condannato ad otto anni di reclusione in queste ore.

In pratica le richieste del sostituto procuratore Chiara Esposito nei confronti di Lioniello sono state tutte confermate dai giudici sammaritani.