Ad Script

Droga nella cassaforte. Marito condannato, moglie assolta

26 Novembre 2022 - 17:20

CASAL DI PRINCIPE – Il giudice Vincenzo Saladino del tribunale di Aversa-Napoli nord in rito abbreviato ha condannato a 2 anni di carcere il pluripregiudicato Alfredo Taliento ed assolta la moglie Patrizia Rubino. Entrambi sono accusati di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e possesso e fabbricazione di documenti falsi. Il pm aveva chiesto per entrambi la condanna a 2 anni e 8 mesi di reclusione. I due, casalesi d’adozione, furono arrestati lo scorso 10 giugno. I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe andarono nella casa della coppia in via Fabrizi per eseguire una perquisizione disposta dalla procura di Potenza per un procedimento per truffa a carico della Rubino. Rovistando sotto il lavello, trovarono occultata da bustoni dell’immondizia, una cassaforte con tastierino elettronico e chiave di emergenza. Forzata la stessa, vennero rinvenuti 284 grammi di hashish suddivisi in 37 panetti e dosi confezionate di diversa forma e peso. Vennero rinvenuti anche un bilancino di precisione, 2 carte d’identità false ed una carta d’identità ed una tessera sanitaria appartenenti ad un cittadino residente in Sant’Agata Bolognese.