Ad Script

ELEZIONI COMUNALI. Le affluenze in ognuno dei 18 comuni alle sette di sera

10 Giugno 2018 - 19:29

CLICCA QUI per leggere tutti i dati di affluenza alle ore 19 dei comuni casertani

MADDALONI – Ribadiamo l’avvertenza già data stamattina: i dati di affluenza sono comparabili per i comuni sciolti dopo il 2013. Quelli che sono arrivati invece a scadenza naturale, sia nella rilevazione delle 12 che in quella delle 19, risentono del fatto che cinque anni fa si votò in due giorni, cioè domenica e lunedì.
Per cui valido è il dato di Maddaloni, che ha recuperato qualcosina rispetto alla perdita di stamattina, ma si attesta sempre a un punto e dieci in meno rispetto a dodici mesi fa.
Biognerà capire se nelle ultimi 4 ore si riuscirà a colmare la perdita e ad arrivare a quei 22.000 voti, che poi diventarono 21.000 voti validi circa, rispetto ai quali si misureranno le percentuali dei candidati a sindaco, per capire se ci sarà o meno la coda del ballottaggio domenica 34 giugno.
Stesso discorso vale per Orta di Atella, sciolto dopo il 2013. Alle 19 hanno votato il 40,46% degli aventi diritto, 8 punti in meno rispetto alle precedenti elezioni.
L’ultimo comune in cui si vota con un sistema a doppio turno, Trentola Ducenta, e qui è difficile ricordare quando si è votato l’ultima volta, alle 7 di sera si sono recati alle urne il 52% dei trentolesi e dei ducentesi, ma il dato di confronto del 38,67% ci fa capire dei nuemeri del 2013, con doppio giorno.
Il comune con la percentuale più alta è Cancello ed Arnone, ben il 58%, nel duello sentitissimo tra Raffaele Ambrosca e Bartolomeo Di Benedetto.
Anche il dato di San Tammaro è molto altro, mentre a Vitulazio, dove c’è la candidatura a sindaco di Antonio Scialdone hanno votato il 52%.
Le percentuali più basse si registrano nei comuni più grandi, cioè Maddaloni ed Orta di Atella.