<

IN CAMPO COL COVID. La Viterbese: “Match con la Casertana? Noi vittime, non carnefici”

22 Dicembre 2020 - 12:35

CASERTA – “In riferimento a quanto accaduto nella giornata di domenica 20 dicembre allo stadio ‘Pinto’ di Caserta, la Us Viterbese 1908 è pienamente convinta che la verità verrà fuori“. E’ quanto comunica in una nota la società gialloblù in riferimento al caso del match con la Casertana, con i padroni di casa costretti a scendere in nove a causa dei molti casi di positività al Covid in rosa. I campani hanno accusato la Viterbese di non aver accettato il rinvio della partita. “Certamente la procura federale e la magistratura ordinaria faranno luce su quanto successo a Caserta in una giornata dove la Us Viterbese 1908 tutta è stata vittima di una situazione decisamente spiacevole e non carnefice come qualcuno ha voluto far credere“, si legge. “Apprendendo che alla Asl di Caserta non sia stato chiesto alcun parere circa lo svolgimento del match, la Us Viterbese 1908 – prosegue la nota – non può che esprimere rammarico e stupore. La società gialloblù intende ribadire, inoltre, di aver agito nel rispetto delle regole e dei protocolli vigenti“.