Ad Script

LO SCANDALO DEL CONSORZIO IDRICO. Il deputato Antonio del Monaco: “lascia sgomenti l’avviso pubblico per altre assunzioni clientelari, un ente che ha un buco di 100 milioni di euro”

22 Agosto 2018 - 17:20

Caserta – Ho appreso con grande rabbia e sgomento dell’avviso pubblico con il quale il Consorzio Idrico di
Terra di Lavoro ha annunciato di voler assumere un numero imprecisato di nuovi dipendenti. Ho
intenzione di far luce su tutto ciò, tenuto conto che di fronte alla realtà di un ente pubblico in così
grave crisi finanziaria, dovuta principalmente ad uno spreco di soldi dei contribuenti, non si può
continuare sulla stessa strada percorsa fino ad oggi e “arruolare” nuove persone, sperperando così
altro denaro della collettività. In tutta questa situazione che ha del grottesco, il mio obiettivo è di
mettere un punto fermo e soprattutto di far luce e trasparenza su un “buco” milionario che, in
maniera inarrestabile, continua a ingrandirsi da anni a danno di tanti cittadini e a vantaggio di pochi
approfittatori. Fare chiarezza su chi siano realmente i colpevoli di questa situazione, di questo
dissesto, e soprattutto su chi, in maniera impropria o addirittura volontaria abbia sperperato o
addirittura utilizzato il denaro pubblico per “Cicero pro domo sua” è per me un dovere
imprescindibile. Dallo scorso mese di aprile mi sono interessato al problema, chiedendo al
Presidente della Regione di ripristinare legalità e trasparenza nella gestione dell’Ente, e non mi
fermerò davanti a nessun ostacolo; per cui questo ulteriore atto degli amministratori del Consorzio
sarà da me attentamente vagliato affinché chi ha responsabilità in questo grave dissesto paghi non
solo penalmente, ma anche civilmente; a tal fine farò tutti i passi necessari nelle sedi opportune.